Afghanistan, disinformazione e ignoranza

Il modo in cui in questi venti anni è stato raccontato l’Afghanistan, la guerra, l’occupazione del paese, la lotta ai taliban, la semina della democrazia (copyright american-consumistico-occidentale), la laicizzazione, ecc. somiglia molto alle supercazzole di Amici miei, manca sono “come se fosse Antani”, o forse c’è ma è stato mal tradotto. La sconfitta non è solo militare, quello ci potrebbe stare, ma è la sconfitta della narrazione occidentale, dei tromboni della grande stampa occidentale, dell’informazione ridotta a bollettino della propaganda unificata. E vedere oggi questi giganti del pensiero confondere e considerare termini come Taliban, al-Qaeda, Isis alla stregua di sinonimi fa sorridere amaramente, ma visto che ci sono i morti dilaniati più che sorridere fa incaxxare, e non poco. Come fanno incaxxare tutte le stupidaggini che ci propinano per mettere una pezza alla disinformazione sistematica a cui abbiamo assistito.

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: