Questi politici, tornati vergini, ci mettono in guarda dall’Antipolitica: è da loro che dovrebbero mettere in guardia il popolo italiano!

Svipdag transformed – John Bauer

È iniziata la crociata contro l’antipolitica! Una multicolore passerella di politici, cardinali, industriali, imprenditori, giornalisti, opinionisti, economisti, banchieri, enologi, procacciatori d’affari, responsabili, show-girl, ragazze coccodè, veline, nani, ballerine, scrocconi, presenzialisti e buttafuori non la finisce più di metterci in guardia dall’antipolitica, dal qualunquismo strisciante, dal bieco populismo, dai ciarlatani di piazza, dai comici d’avanspettacoli, dagli improvvisati capipopolo e da moralisti da strapazzo. L’Antipolitica è temuta più della crisi, più di un disastro nucleare, più della terza guerra mondiale, più della peste bubbonica. Questi paladini della Politica con la P maiuscola si scoprono tutto a un tratto a perorare i principi della Costituzione, dell’etica politica, del bene comune. Sono gli stessi signori che fino all’arrivo di Monti ne han fatte di tutti i colori, hanno costruito la loro fortuna sul dualismo filosofico escort o mignotta, supportati da pareri di illustri pensatori e di moralizzatori “con la tovaglia sulle mani e le mani sui coglioni” (De Andrè), pronti a sfidarsi all’ultimo lifting, all’ultima battuta sulle tette di turno, sulle natiche pubbliche, sulle partecipazioni di uomini di stato a orgettine e sul prezzo delle prestazioni: “E’ mai possibile o porco di un cane / che le avventure in codesto reame / debban risolversi tutte con grandi puttane, // anche sul prezzo c’è poi da ridire / ben mi ricordo che pria di partire / v’eran tariffe inferiori alle tremila lire” (De André).
Questi individui che si sono eletti tramite un porcellum, che mai hanno risposto alle sollecitazioni degli elettori, che si sono distinti per disattendere le promesse fatte, che hanno trascinato il paese nel baratro, che hanno dissipato il denaro pubblico favorendo clientele, inventandosi rimborsi spese d’oro per le campagne elettorali e usandoli poi col disprezzo più assoluto del popolo tutto; questi individui che hanno fatto del populismo la loro prima arma, questi individui che hanno infangato il nome della democrazia, violandola, bruttandola, asservendola ai loro privilegi di casta, questi individui che si sono comportati peggio degli attori dell’avanspettacolo, che hanno cercato nella battuta la risata e il consenso, questi individui che hanno ridotto il paese in un letamaio, distruggendo l’ambiente, il paesaggio, i beni storico-artistici, che hanno consegnato alle mafie buona parte del paese, questi individui che non hanno esitato a trattare con i peggiori dittatori del mondo, che hanno vilipeso i simboli dello stato, che hanno inneggiato all’evasione fiscale, che hanno proposto di sparare sui gommoni dei disgraziati che solcavano il Mediterraneo per cercare una vita migliore, che hanno barato sui conti pubblici, che hanno distrutto interi settori pubblici e privati… Questi individui ci mettono in guardia dall’Antipolitica! Questi individui, tornati vergini, ci mettono in guardia dai demagoghi! È da loro che dovrebbero mettere in guardia il popolo italiano, dalle loro subdole maniere, dall’usato passo fatto dai soliti che ci marciano per poi rimetterlo sempre là, in basso! (parafrasando Guccini).

Annunci

Tag: , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: