non di me – della strada interrotta

non di me – della strada interrotta

di Enrico Cerquiglini, da Tra nebbia e fango, Campanotto, Udine, 2006.

non di me – della strada interrotta
dove finisce l’alone del ricordo
non di me voglio stillare parole
quanto dell’alba rosagrigia
intristita nel silenzio
delle voci – rumori del pensiero –
che brucano in prossimità del vuoto
senza nulla chiedere né ritornare il passo
non di me voglio parlare
ma a voce alta scandire
la nudità del mondo
tremando solo del suono ritmato
del ventopioggia
…e del tuo corpo voglio la nuda realtà
adulterata solo da abbraccibaci
non stelesete non ombra di orizzonti mendici
non di me…

ma del ligneo sguardo che investe le cose
traviandone il senso e del senso del respiro
fumalitante perle di anemoni e gemme
delle orme che simili attraversano il tempo
senza rincontrarsi negandosi il cammino
vietandosi a vicenda ogni spazio
ogni voce da riconoscere
non di me della proiezione di me
nell’incombere del nulla
ma della fuga dal nulla
nel soffermarsi tra foglierami
in brividi fonetici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: